aricollialbani.it - Gruppo Radioamatori Colli Albani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Attività e Video della Sezione Attivita QRP in montagna PUNTA DELLA MELAZZA JN61LQ LZ-042 alt. 1054 slm

PUNTA DELLA MELAZZA JN61LQ LZ-042 alt. 1054 slm

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

PUNTA  DELLA  MELAZZA   JN61LQ  LZ-042  alt. 1054 slm. 

E’ proprio vero che l’appetito viene mangiando, dice in noto proverbio, ma qui non si parla di cibo, ma di SOTA!

 

Mi riferisco all’invito che feci un mesetto fa all’amico Ivo IK0RMR, a seguirmi sul Monte Pratiglio, nei Monti Lepini.  Ebbene, il collega ne è rimasto affascinato – si spera in maniera duratura – tanto che si è gettato a capofitto nella costruzione di Yagi superleggere, ma di accettabile guadagno, da utilizzare nelle sue escursioni SOTA. Ne ha costruite addirittura un paio, in questo breve intervallo di tempo, e questa volta mi ha seguito sulla Punta della Melazza, che io attivai lo scorso anno, con discreta soddisfazione da parte mia.

 

A dire il vero si doveva andare su in quattro radioamatori ma, sia per un brutto contrattempo per uno, che un impegno inderogabile per l’altro, questi fatti ci hanno tolto il piacere di avere due validi secondi operatori con noi. Sicché, arrivati in vetta alla cresta, con un tempo e una temperatura discreti e, soprattutto, con l’assenza del vento, abbiamo attrezzato le due stazioni, entrambe dotate dell’ FT817, io con la “solita” sette elementi e IK0RMR con la neonata sei elementi,  ci siamo piazzati a circa centocinquanta metri di distanza fra noi, lungo la cresta del monte. 

 

Il Contest delle Sezioni è caratterizzato da una massiccia presenza di stazioni italiane; mancano infatti quasi totalmente quelle del nord Europa. Questo ha il vantaggio, per noi che facciamo SOTA dal versante tirrenico del centro Italia, e per meglio dire, a sud della Toscana,  che possiamo racimolare un po’ più di stazioni del solito, in quanto troviamo, ogni tanto, anche qualche stazione del nord con le antenne puntate verso di noi, e non solo lungo l’asse della Pianura Padana o, peggio, a caccia di tedeschi. La propagazione non ci è parsa gran che, anche perché siamo ancora in periodo invernale. Certo, che se questo contest si svolgesse in estate sarebbe tutt’altra musica.

 

Abbiamo operato per poco più di quattro ore, portando a casa 47 QSO entrambi, i miei utilizzando i miei 0,5 watt standard, tranne per quello con Jacopo IK5AMB che, essendo un amico, volevo collegarlo ad ogni costo, e ho quindi dovuto innalzare la potenza a 2,5 watt. Entrambi, io e IK0RMR,  operavamo con Yagi del guadagno intorno ai 10 dBd.  Ivo dapprima mi ha distaccato di sette QSO, ma poi io mi sono rifatto, raggiungendolo. La tecnica è sempre la solita: inizialmente si va a caccia, rispondendo alle chiamate dei colleghi in contest per poi, quanto si è collegato tutto l’ascoltabile, ci si mette in chiamata, enfatizzando il fatto che si è QRP e/o che si sta effettuando una attivazione SOTA. E’ stato anche proficuo il fatto che, verso la fine dell’attivazione, ci siamo messi in tandem a chiamare a turno, due chiamate per ciascuno, ma io con l’antenna a nord, mentre lui chiamava verso il sud Italia. 

 

E’ stato proprio grazie a questo stratagemma che IK0RMR ha agganciato un discreto numero di colleghi pugliesi, che ci hanno ripagato della totale assenza per noi, questa volta, della zona 2 e zona 3.

 

Una bella esperienza, comunque, che ripeteremo a breve.  Ci ha chiamato, come altre volte, l’amico Gianni, il mitico IK0VWO, operante da casa, che ho invitato a rifarsi vivo anche in SOTA. Sentiamo un po’ la sua assenza nelle classifiche, lui che è di gran lunga più esperto e più valido come montanaro rispetto a noi.

 

Aggiungo come chicca il collegamento a fine contest con Claudio IK0LZC, che aveva annunciato la sua attivazione del Monte Lupone LZ-041, quasi quattrocento metri sopra la nostra testa, nel locatore adiacente. Ci siamo scambiati un saluto davvero cordiale, noi che ci si era conosciuti solo grazie alle relazioni SOTA, su”Radioavventura”.

 

Ed un grazie particolare ad Arnaldo IK2NBU, per il tenere in piedi questa bellissima attività.

 

 73, Roberto IK0BDO.
 

Calendario Eventi

<<  Giugno 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Propagazione